Commercializzazione di conserve gourmet

Commercializzazione di conserve gourmet

Commercializzazione di conserve gourmet

Scopri l’enorme potenziale della commercializzazione di conserve gourmet, una grande opportunità di business

Secondo il dizionario, una conserva è un alimento, come carne, pesce o frutta, opportunamente preparato e confezionato ermeticamente per essere conservato commestibile per lungo tempo.

Noi a questa definizione potremmo aggiungere che esistono in commercio due tipi di conserve:

  • La conserva standard, prodotta industrialmente, destinata ad un vasto pubblico e che possiamo trovare in qualsiasi ipermercato. I diversi marchi che li vendono competono tra loro più per il prezzo che per la qualità.
  • La conserva gourmet, fatta a mano, con prodotti di alta qualità e rivolta ad un consumatore più esigente. Le conserve gourmet si trovano in aree specifiche del supermercato o nei negozi specializzati. Per le materie prime e la tecnica con cui sono realizzate, sono più costose delle conserve standard e tra le diverse marche competono più per la qualità che per il prezzo di vendita.

In questo articolo ci concentreremo sulla commercializzazione di conserve gourmet, dette anche conserve premium o conserve delicatessen, alla cui cottura, pastorizzazione o sterilizzazione partecipano le nostre autoclavi.

Conserve gourmet come opportunità di business

Barattolo di vetro con confettura di peperoni e peperoncino rosso sullo sfondo per mostrare il potenziale della commercializzazione di conserve gourmet

Il termine gourmet deriva dal francese e il dizionario lo definisce come una persona dai gusti squisiti in relazione al cibo e alle bevande. E come aggettivo sarebbe qualcosa di particolare per un buongustaio, come un piatto gourmet o una confettura. Pertanto, da questa definizione si può dedurre che le conserve gourmet sono quelle destinate a quell’uomo o a quella donna dal palato selezionato.

Requisiti affinché una conserva possa essere considerata una conserva gourmet

Le conserve devono soddisfare una serie di requisiti per potersi fregiare dell’aggettivo gourmet, premium o delicatessen:

Materia prima di alta qualità

  • Origine. Nelle conserve gourmet, la provenienza del prodotto è evidenziata e dettagliata perché ne è un’eccellenza. Si tratta solitamente di materia prima autoctona e locale, con la quale è possibile conferire alla conserva il valore aggiunto di sostenibilità e appartenenza.
  • Raccolta. Il cibo viene lasciato maturare o crescere al proprio ritmo, ascoltando in ogni momento i tempi segnati dalla natura e senza ulteriori accorgimenti che ne velocizzino il processo, raccogliendolo nel momento del suo massimo splendore.
  • Sigilli e certificazioni. Le conserve gourmet, oltre ad avere le certificazioni sanitarie obbligatorie, sono solitamente munite di sigilli che garantiscono la denominazione di origine degli alimenti e/o altre certificazioni di prodotti biologici.

Preparazione manuale e artigianale

● Le conserve gourmet sono cucinate in modo artigianale e confezionate ed etichettate una ad una a mano, senza macchinari industriali.
● Di solito vengono pastorizzate o sterilizzate in autoclavi di piccolo formato.
● Questi metodi di conservazione consentono al prodotto di non richiedere additivi o conservanti artificiali.

Produzione su piccola scala

● Per la sua produzione manuale e tradizionale, le conserve gourmet vengono prodotte in piccoli lotti e sempre nel rispetto della disponibilità e dei tempi della materia prima.

Come fare le conserve gourmet?

Natura morta di cibo e barattolo con marmellata per mostrare il potenziale della commercializzazione di conserve gourmet

È evidente che non ti spiegheremo come cucinare le tue conserve gourmet, la nostra specialità non è il fornello, lo lasciamo a te. Quello con cui possiamo aiutarti è la perfetta conservazione della tua preparazione gourmet.

Con l’obiettivo di garantire che la tua conserva non necessiti di prodotti chimici o additivi artificiali, non richieda freddo, mantenga i suoi nutrienti e le sue proprietà organolettiche, sia sicura al 100% e abbia una durata prolungata; il metodo di conservazione più consigliabile è la sterilizzazione.

Anche la pastorizzazione può essere un’opzione da considerare, anche se dovresti sapere che per questo la tua conserva potrebbe richiedere refrigerazione e avere una data di consumo più breve.

Si consigliano entrambi i metodi di conservazione ed entrambi possono essere effettuati con le nostre autoclavi. Sia la pastorizzazione che la sterilizzazione sono simili, ma non uguali. Scopri qui le loro differenze e decidi quale tecnica è la più conveniente per realizzare le tue conserve gourmet.

Commercializzazione di conserve gourmet

Natura morta di cibo e barattolo di conserve per mostrare il potenziale della commercializzazione di conserve gourmet

Le conserve gourmet, oltre ad essere una prelibatezza, sono un’opportunità di business per settori come l’agricoltura e la ristorazione. La richiesta di prodotti di qualità, di prossimità ed ecologici è in aumento, sia nel nostro paese che all’estero.

Secondo lo studio tecnico di Qapla, società italiana di servizi di e-commerce, sui risultati di e-commerce e logistica nel 2021, le vendite nel settore gourmet sono cresciute del 10% quell’anno, raggiungendo cifre record.
Un altro studio mondiale condotto da Nielsen su l’andamento della Premiumizzazione (contenuto pdf in spagnolo) indica che quasi 4 intervistati su 10 nel mondo hanno dichiarato di essere disposti a pagare di più per prodotti biologici premium o con ingredienti naturali (42%) o rispettosi dell’ambiente o realizzati con materiali sostenibili (39%) e il 31% ha detto che sarebbe disposto a pagare per prodotti socialmente responsabili.

Per i ristoranti, la commercializzazione di conserve gourmet è un’opportunità, tra l’altro, per porre fine alle ore di inattività e portare i propri piatti oltre il ristorante stesso. Inoltre permette loro di preparare le loro basi e soffritti con prodotti di stagione, potendo conservarli per i loro piatti o commercializzarli a terzi, ottenendo così un notevole risparmio economico e piatti molto più gustosi. Per chef come Luca Marchini, le conserve hanno offerto la possibilità di entrare nelle case attraverso le loro ricette. E per lo chef, Antoni Izquierdo, la commercializzazione di conserve gourmet gli ha permesso di diversificare e persino di dare una svolta alla sua attività.

Nel caso del settore agricolo, la commercializzazione di conserve gourmet presuppone l’utilizzo totale di quei frutti o ortaggi che non sono stati venduti direttamente. Inoltre, un’alternativa alla stagionalità di tale settore. L’esperienza di Asparagus Foz-Clua ci mostra come, attraverso l’elaborazione di conserve gourmet, sia possibile per molti piccoli produttori trovare una via d’uscita quando vedono sminuito il valore dei loro prodotti.

Se vuoi conoscere altri esempi, ti invitiamo a visitare le nostre storie di successo per scoprire tutto il potenziale della commercializzazione di conserve gourmet.

Trasforma le conserve gourmet nella tua attività

Barattolo di vetro con confettura di albicocche e frutta sullo sfondo per mostrare le potenzialità della commercializzazione di conserve gourmet

Per fare delle conserve gourmet un’attività e poter vendere a terzi nei mercati, nei negozi locali o nelle gastronomie, è necessario prima formalizzare una serie di procedure legali e sanitarie. Se sei determinato a creare la tua attività di conserve gourmet, in TERRA Food-Tech® ti offriamo una guida scaricabile con cinque passaggi che ti aiuteranno a portarla a termine.

Oltre all’aspetto burocratico, per la commercializzazione di conserve gourmet è necessario ricorrere alla sterilizzazione. Sterilizzazione che, per essere soddisfacente al 100% e conforme alle normative sanitarie, richiede l’utilizzo di un’autoclave e continui test fino a raggiungere il punto ideale in termini di proprietà organolettiche del tuo prodotto, ovvero del suo gusto, colore, consistenza e odore. Ecco perché, per l’acquisto di una delle nostre autoclavi, in TERRA Food-Tech® offriamo un servizio di consulenza alimentare. I nostri tecnici, oltre a guidarti per quanto riguarda i tempi e le temperature ottimali per le tue conserve, possono darti anche chiavi diverse in modo che la tua conserva premium non subisca variazioni quando è sterilizzata.

Non ti diremo che avviare un’attività di commercializzazione di conserve gourmet sia facile. Non lo è. Quello che possiamo dirti è che è un’impresa gratificante sotto tutti gli aspetti. Per questo motivo, a TERRA Food-Tech® ti incoraggiamo ad entrare nell’entusiasmante mondo delle conserve gourmet. Se hai ancora dubbi, chiediceli. Siamo qui per aiutarti.

Condividi messaggio
Se ti è piaciuto Commercializzazione di conserve gourmet

Potrebbe piacerti anche

12 miti sulle conserve

12 miti sulle conserve

In questo post sfatiamo un gran numero di false credenze, invenzioni e miti sulla produzione e sul consumo di cibo…
Vuoi sapere perché il tuo centro di formazione ha bisogno di una delle nostre autoclavi?

Vuoi sapere perché il tuo centro di formazione ha bisogno di una delle nostre autoclavi?

Autoclavi TERRA Food-Tech® per centri di formazione, lo strumento essenziale per una corretta formazione pratica Qualsiasi scuola professionale, accademia o…
L'importanza del pH degli alimenti

L'importanza del pH degli alimenti

Sai che il pH degli alimenti è fondamentale per la conservazione e la sicurezza alimentare delle conserve gourmet e dei…