Le chiavi per scegliere il tuo sterilizzatore di conserve

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

La sterilizzazione di cibo in conserve si tratta di una tecnica di conservazione che consiste nel sottoporre il cibo ad alte temperature per un certo tempo per distruggere i possibili microrganismi che lo abitano, sia patogeni (quelli che possono provocare malattie) che non patogeni.

Lo scopo della sterilizzazione del cibo confezionato in contenitori ermetici è la distruzione di tutti i batteri, comprese le loro spore, senza alterare in modo significativo le caratteristiche organolettiche e nutrizionali del prodotto originale, rendendo l’alimento più sicuro per il consumo e allo stesso tempo allungandone la vita utile.

Tipi di sterilizzatore di conserve

Tipi di sterilizzatore di conserve

Sterilizzazione di conserve domestiche o fatta in casa

Possiamo fare le conserve in casa a bagnomaria, ma per un consumo successivo sicuro, si consiglia di seguire rigorosamente una serie di passaggi.

I barattoli di vetro sono il contenitore più idoneo per la realizzazione di conserve casalinghe, devono essere preventivamente lavati in lavastoviglie ad alta temperatura, asciugati completamente e riempiti con cibi cotti ancora caldi, per evitare shock termici, e lasciando un piccolo spazio libero, per consentire espansione del prodotto durante la sterilizzazione.

Quindi, senza lasciare bolle e senza sporcare il bordo dei vasetti, vanno chiusi e messi in una pentola con abbastanza acqua da coprirli e portarli a ebollizione per minimo 10 minuti. Si consiglia di utilizzare una griglia per evitare il contatto dei vasetti con il fondo. Trascorso il tempo di ebollizione, si consiglia di attendere circa 5 o 10 minuti per toglierli dalla pentola e lasciarli raffreddare a temperatura ambiente mantenendo la loro posizione verticale per 8-12 ore e saranno pronti per il consumo a casa.

Sul mercato esiste anche un’ampia varietà di sterilizzatori domestici o pentole elettriche di grande capacità, da 1 a 40 litri, con varie funzioni e molteplici accessori. Con queste attrezzature potrai preparare conserve fatte in casa programmando manualmente il tempo e la temperatura, fino a 120 minuti e una temperatura massima di 100ºC.

Sterilizzatore di conserve artigianale

Sterilizzatore di conserve artigianale

Se invece quello che vuoi è fare le conserve in modo artigianale per poterle commercializzare, devi utilizzare uno sterilizzatore di conserve professionale.

Le autoclavi alimentari professionali o gli sterilizzatori di conserve sono apparecchiature ermetiche create per sterilizzare alimenti confezionati in barattoli di vetro, metallo o semirigidi sottoponendoli ad alta pressione ea temperature superiori a 100ºC per un certo tempo.

Per garantire la massima sicurezza alimentare, i piccoli produttori artigianali di conserve devono disporre di un’autoclave conforme alle normative vigenti in materia di sanità e igiene.

Sterilizzatore industriale di conserve

Per grandi produzioni sono disponibili autoclavi per alimenti e piatti pronti adattati ai processi industriali. Di costruzioni modulari e adattabili al volume e alla capacità di ogni produzione, le autoclavi industriali sono di grandi dimensioni e funzionano per mezzo di una miscela di vapore, acqua e aria. Possono essere programmati in base al processo richiesto e possono raggiungere i 140°C.

Sterilizzatore di conserve per i piccoli produttori artigianali

Autoclavi TERRA Food-Tech per pastorizzazione e sterilizzazione

Dedicarsi alle conserve in modo professionale significa rinunciare a certe abitudini tipiche del lavoro manuale. Preparare una conserva da vendere a terzi richiede rigore.

È finito il faticoso compito di bollire i contenitori da utilizzare, almeno per 15 minuti, e la loro successiva essiccazione. Dobbiamo anche dimenticare di cuocere i barattoli in una pentola (a faccia in su o a faccia in giù) piena, chiusa e coperta d’acqua. Sempre in attesa e con le dita incrociate in modo che tutti siano stati adeguatamente sigillati sottovuoto.

Quando trasformiamo l’inscatolamento nel nostro business, non possiamo più permetterci tutto questo, non possiamo fidarci della fortuna o dell’abilità che i nostri barattoli siano in perfette condizioni. Chiaramente, sarebbe fatale per la nostra azienda se i nostri prodotti non fossero in condizioni ottimali. La qualità e la sicurezza alimentare devono essere una priorità.

Diventa professionale, prendi uno sterilizzatore di conserve

Che tu sia un piccolo produttore o una micro-azienda dedita alla preparazione di conserve e piatti preconfezionati, il tuo compito richiede già una certa professionalizzazione. Ecco perché, in ogni officina che si rispetti, è fondamentale disporre di uno sterilizzatore di conserve per rispettare le normative vigenti in materia di sicurezza e igiene alimentare.

Attualmente sul mercato ci sono molti diversi modelli di sterilizzatori di conserve. È fondamentale che quando si sceglie l’uno o l’altro si tenga conto:

  • Spazio necessario per localizzare l’attrezzatura
  • Livello di produzione che intendi eseguire
  • Garanzia e servizio post-vendita che ti offrono al momento dell’acquisto
  • Supporto tecnico del produttore
  • Consulenza e formazione per l’utilizzo dell’attrezzatura
  • Accessori, accessori e pezzi di ricambio accessibili e convenienti
  • Possibilità di modificare o includere accessori personalizzati
  • Prezzo

Perché dovrei acquistare uno sterilizzatore di conserve?

L’acquisto di uno sterilizzatore non sarà mai una spesa. Al contrario, è un investimento, sia a breve che a medio e lungo termine. Ed è perché suppone:

  • Enorme risparmio di tempo . Non dobbiamo dimenticare che il tempo è denaro. Lo sterilizzatore facilita il compito di sterilizzare i contenitori in grandi volumi, così come la loro successiva conservazione. Ciò significa meno dedizione e, quindi, più tempo per altri compiti.
  • Perfetta conservazione dei prodotti. Grazie alle sue alte temperature, lo sterilizzatore inattiva tutti i batteri, le spore e altri microrganismi, garantendo che il cibo duri più a lungo, preservando le proprietà organolettiche e riducendo al minimo le possibili variazioni delle caratteristiche nutrizionali del prodotto confezionato.
  • Versatilità. Questi tipi di dispositivi offrono dimensioni diverse a seconda della loro capacità, anche se a prescindere, molti consentono di sterilizzare diversi tipi di contenitori e diverse dimensioni.

Requisiti per uno sterilizzatore per conserve approvato per la produzione artigianale

Non tutti gli sterilizzatori di conserve sono adatti alla produzione artigianale, è molto importante che siano approvati per garantire il rispetto della legislazione alimentare e garantire la qualità del cibo in conserve e degli alimenti confezionati. Ecco perché ti consigliamo di acquistare un’autoclave, ti consigliamo di tenere conto delle seguenti caratteristiche quando acquisti il tuo sterilizzatore di conserve:

  • Deve essere prodotto secondo gli standard e le linee guida europee.
  • Deve incorporare una sonda di temperatura che permetta di calcolare i valori di sterilizzazione o pastorizzazione (Fo e Po) applicati ad un campione di prodotto, al fine di controllare correttamente l’intero processo e poter professionalizzare il vostro processo produttivo.
  • Includere contropressione e raffreddamento rapido, per evitare possibili deformazioni dei contenitori e ridurre al minimo la cottura eccessiva del prodotto.
  • Essere ottimale per operare in tutti i tipi di contenitori come lattine, barattoli di vetro, vassoi semirigidi o sacchetti. E anche per tutti i tipi di alimenti confezionati o in conserve.
  • Avere un servizio tecnico che può aiutarti quando ne hai bisogno e può offrirti la manutenzione. Un’autoclave è come un’automobile, si consuma con l’uso e quindi, negli anni, devono essere effettuate periodiche operazioni di manutenzione.
  • Avere alle spalle un produttore rispettabile e specializzato. Continuando con l’esempio delle auto, un’auto cinese non è la stessa di un produttore europeo, in termini di qualità e soprattutto di durata.
  • Avere le misure di sicurezza appropriate, come una valvola di sicurezza e un termostato, un sistema di blocco della porta e allarme porta aperta, rilevatori di pressione e livello dell’acqua, protezione termica attorno al coperchio e telaio protettivo della camera.

Sterilizzatore di conserve TERRA Food-Tech®

Sterilizzatore di conserve TERRA Food-Tech

Le autoclavi TERRA Food-Tech® sono progettate per la cottura, sterilizzazione e pastorizzazione di tutti i tipi di alimenti confezionati in barattoli, vetro, buste e semirigidi. Sono un prodotto dell’evoluzione del marchio RAYPA, con oltre 40 anni di esperienza nella produzione di apparecchiature per la sterilizzazione. Sono autoclavi compatte sviluppate per soddisfare la domanda dei piccoli produttori di cibo in conserve gourmet e per facilitare i test di sviluppo e il controllo di qualità nell’industria alimentare.

Caratteristiche tecniche delle autoclavi TERRA Food-Tech®

  • Autoclavi compatte a caricamento dall’alto / verticale o orizzontale / da banco con capacità da 21 a 175 litri.
  • Rispettano le caratteristiche organolettiche e nutrizionali del prodotto finale.
  • Garantiscono il rispetto della normativa in materia di sicurezza e igiene per gli alimenti confezionati in conserve.
  • Adatto a tutti i tipi di confezionamento: lattine, barattoli di vetro, vassoi semirigidi, sacchetti o pouches. Puoi vedere i diversi tipi di contenitori adatti per autoclavisul nostro Blog.
  • Installazione molto semplice, è sufficiente avere 1 ingresso acqua, 1 scarico e 1 collegamento elettrico.
  • Facile da usare e programmare, con un touch screen a colori e la capacità di memorizzare fino a 50 programmi, per salvare i valori di default per l’elaborazione fino a 50 prodotti diversi.
  • Tecnologia di raffreddamento rapido per mezzo di una doccia ad acqua.
  • Contropressione e refrigerazione programmabili per evitare rotture o deformazioni dei contenitori.
  • Misure di sicurezza: valvola di sicurezza e termostato, sistema di blocco porta e allarme porta aperta, rilevatori di pressione e livello acqua, protezione termica attorno al coperchio e telaio di protezione della camera di sterilizzazione.
  • Molteplici accessori per ogni tipo di progetto: gru per sollevamento di cestelli, vassoi e cestelli in acciaio inox personalizzabili, kit di perforazione per coperchi e contenitori semirigidi…

Inoltre, l’acquisto di un’autoclave TERRA Food-Tech® include un servizio di consulenza alimentare e accompagnamento professionale, ti forniamo consulenza tecnica e alimentare gratuita durante i primi 3 mesi. Allo stesso modo, per facilitare la stima della fattibilità e delle prestazioni del tuo progetto, a TERRA Food-Tech® offriamo un calcolatore online gratuito per calcolare la capacità produttiva per ciclo, ovvero il numero di contenitori sterilizzabili a seconda del tipo di contenitore e del modello di autoclave.

Se sei un piccolo produttore artigianale o un microimprenditore che vuole realizzare le tue conserve gourmet e piatti preconfezionati, non esitare a contattare il nostro team di vendita per maggiori informazioni o per scoprire l’autoclave più adatta alla tua attività, saremo felici di aiutarti.

Torna su