Controlla perfettamente la pastorizzazione e la sterilizzazione delle tue conserve.

Controlla perfettamente la pastorizzazione e la sterilizzazione delle tue conserve.

Controlla perfettamente la pastorizzazione e la sterilizzazione delle tue conserve.

Le autoclavi TERRA Food-Tech® incorporano una sonda flessibile che rileva la temperatura direttamente all’interno della confezione.

Le autoclavi TERRA Food-Tech® sono uno dei pochi dispositivi sul mercato che registrano sia la temperatura all’interno dell’autoclave sia la temperatura nel centro del contenitore della conserva. Ciò avviene per mezzo di una sonda della camera e di una sonda flessibile, nota anche come sonda al cuore, che viene inserita in un campione di prodotto.

Vuoi sapere cosa sono e come funzionano queste sonde? Lo spieghiamo di seguito.

Sonde per la registrazione dell’andamento della temperatura

Come indica il dizionario, una sonda è uno strumento che viene introdotto in un corpo per esplorarne alcune parti o per estrarre o introdurre sostanze. In questo caso, il corpo sarebbe la camera dell’autoclave o l’interno della tua conserva, e il fine è registrare e analizzare l’evoluzione della temperatura.

Le autoclavi TERRA Food-Tech® hhanno due sonde di temperatura al loro interno, una sonda della camera e una sonda flessibile. Entrambe le sonde sono fornite di serie nelle nostre autoclavi in quanto considerate essenziali per garantire una corretta pastorizzazione o sterilizzazione.

Sonda della camera

La sonda della camera è una sonda di temperatura fissata alla parete interna della camera di sterilizzazione e serve a misurare la temperatura raggiunta all’interno dell’autoclave. Il sistema rileva la temperatura dell’aria tra le pareti della camera e all’esterno dei contenitori. Questa misurazione, insieme a quella effettuata dalla sonda flessibile, garantisce il corretto funzionamento dell’apparecchiatura e aiuta ad assicurare che i gradi Celsius desiderati siano raggiunti in ogni fase e che tutto ciò avvenga nei tempi corretti. Questa sonda evita che il prodotto si bruci o si cuocia troppo o che, al contrario, non venga pastorizzato o sterilizzato correttamente.

Anche se di solito lavorano insieme, in alcune circostanze gli utenti esperti possono scegliere di lavorare solo con la sonda della camera.

Sonda flessibile

Sonda a nucleo flessibile incorporata nelle autoclavi TERRA Food-Tech

La sonda flessibile o al cuore viene utilizzata per registrare la temperatura all’interno della conserva o del piatto pronto. Per garantire che il prodotto si trovi alla temperatura desiderata per il periodo di tempo stabilito e che raggiunga la temperatura F0 obiettivo, cioè che la temperatura effettiva raggiunta durante il ciclo sia sufficiente a eliminare i microrganismi mantenendo al massimo livello le proprietà organolettiche e le caratteristiche nutrizionali dell’alimento.

Questa sonda è flessibile e presenta un rivestimento in acciaio inossidabile rinforzato. È collegata al microprocessore, che ha il compito di registrare la temperatura e, in caso di rilevamento di differenze significative tra la temperatura della sonda della camera e quella inserita nel campione di prodotto, arresta il ciclo e visualizza un messaggio di errore sullo schermo dell’autoclave.

La parte terminale che effettua la misura è la parte della sonda flessibile a contatto con il prodotto e la sua lunghezza può variare a seconda del modello di autoclave.

Come funziona la sonda flessibile?

Funzionamento della sonda flessibile delle autoclavi TERRA Food-Tech

La sonda flessibile può essere utilizzata con qualsiasi tipo di imballaggio, ad eccezione di quelli a parete sottile come buste, sacchetti o pouches.

Per inserire la sonda flessibile nella tua conserva devi:

  1. Scegliere uno dei contenitori della tua conserva come campione di riferimento. Di solito viene posizionato al centro del cestello superiore, in quanto è uno dei punti freddi dell’autoclave.
  2. Forare il coperchio metallico se la conserva è contenuta in un contenitore di vetro o una lattina, oppure il contenitore stesso se è di plastica semirigida. A tal fine, è necessario utilizzare il kit di perforazione dei contenitori incluso nell’acquisto di una delle autoclavi TERRA Food-Tech®.
  3. Inserire la sonda flessibile di temperatura nel prodotto utilizzato come campione di riferimento.
  4. Una volta terminato il ciclo, l’autoclave mostrerà l’evoluzione della temperatura registrata.

Nel caso di buste, sacchetti o pouches, si utilizza un registratore di dati wireless, resistente alla pressione e dotato di pulsante, sotto forma di disco. Questo deve essere posto all’interno del contenitore e poi sigillato, cercando sempre di mantenerlo al centro del prodotto. Una volta completato il ciclo, deve essere recuperato dalla confezione per scaricare le informazioni e registrare l’intero processo.

Kit di perforazione per l’inserimento della sonda flessibile

Perforazione del contenitore per l'inserimento della sonda flessibile delle autoclavi TERRA Food-Tech®.

A seconda del tipo di contenitore utilizzato, TERRA Food-Tech® offre diversi kit di perforazione per ottenere un corretto inserimento della sonda flessibile nel campione. Attualmente disponiamo di 2 kit di perforazione:

  • Per i contenitori con coperchio rigido, si utilizza il KIT-CFS-T, adatto a tutte le dimensioni dei contenitori.
  • Per i contenitori semirigidi con pareti flessibili, come le vaschette di plastica, è necessario utilizzare il kit THW-PG.

E se il tuo imballaggio non è adatto all’uso di una sonda flessibile, come sacchetti o pouches, ricordati di utilizzare l’accessorio DLDSIK, il registratore di dati di temperatura in formato disco che può essere inserito all’interno del prodotto.

Per ulteriori informazioni e dettagli sull’utilizzo dei kit di perforazione, è possibile scaricare il seguente documento esplicativo.

Sonda flessibile aggiuntiva

Sonda flessibile supplementare per le autoclavi TERRA Food-Tech®

Oltre alla sonda flessibile standard inclusa in tutti i nostri modelli di autoclavi, è possibile acquistare una seconda sonda flessibile aggiuntiva con cui registrare e analizzare l’evoluzione della temperatura in un campione indipendente. E quindi, garantire che non vengano rilevate differenze significative tra le due conserve di riferimento.

In generale, questa sonda flessibile aggiuntiva è particolarmente adatta per la ricerca e lo sviluppo nell’industria alimentare e per i test pilota nell’industria dell’imballaggio, al fine di effettuare controlli di qualità più approfonditi dei loro prodotti o dei nuovi formati di imballaggio.

Manutenzione delle sonde

Come abbiamo già detto in questo articolo, le autoclavi TERRA Food-Tech® sono dotate di due sonde di temperatura, una integrata nella camera e l’altra esterna da collocare all’interno del prodotto.

Per quanto riguarda la sonda flessibile, si consiglia di pulirla dopo ogni utilizzo con un panno umido e sapone neutro per rimuovere eventuali residui di cibo e lasciarla pronta per i test successivi.

Inoltre, le sonde di temperatura devono essere calibrate regolarmente da un tecnico autorizzato, in particolare la sonda flessibile, con cadenza annuale o semestrale a seconda dell’uso, in quanto nel tempo si possono starare e avere quindi bisogno di manutenzione. La mancata calibrazione regolare delle sonde di temperatura porterà nel tempo a una progressiva discrepanza tra le letture della temperatura e la temperatura effettiva.

Autoclavi TERRA Food-Tech® con sonda flessibile

Non ci stancheremo mai di ripetere che l’obiettivo di TERRA Food-Tech® e delle nostre autoclavi è quello di garantire una preparazione corretta e sicura delle tue conserve e Piatti pronti. A tal fine, è fondamentale controllare correttamente la temperatura e il tempo a cui si sottopone il prodotto, cercando sempre di mantenerne le proprietà organolettiche e le caratteristiche nutrizionali e riducendo al minimo i possibili effetti del trattamento termico.

Da qui l’importanza dell’uso di sonde di temperatura, sia all’interno della camera che della conserva. Solo in questo modo è possibile quantificare l’eliminazione parziale o totale dei microrganismi e delle loro spore, rispettando così le norme igienico-sanitarie e assicurando il consumo con piena garanzia di qualità.

Per questo motivo le nostre autoclavi hanno molte altre caratteristiche che ti aiuteranno a commercializzare le tue conserve gourmet o piatti pronti con il massimo successo e garanzia.

Prodotto dell’evoluzione del marchio RAYPA, con oltre 40 anni di esperienza nella produzione di apparecchiature per la sterilizzazione, le nostre autoclavi compatte sono state sviluppate appositamente per la produzione di conserve e piatti pronti e per facilitare lo sviluppo e i test di controllo di qualità nell’industria alimentare. Per ulteriori informazioni, non esitate a contattarci. Saremo felici di aiutarti.

Condividi messaggio
Se ti è piaciuto Controlla perfettamente la pastorizzazione e la sterilizzazione delle tue conserve.

Potrebbe piacerti anche

Controlla perfettamente la pastorizzazione e la sterilizzazione delle tue conserve.

Controlla perfettamente la pastorizzazione e la sterilizzazione delle tue conserve.

Le autoclavi TERRA Food-Tech® incorporano una sonda flessibile che rileva la temperatura direttamente all’interno della confezione. Le autoclavi TERRA Food-Tech®…
12 miti sulle conserve

12 miti sulle conserve

In questo post sfatiamo un gran numero di false credenze, invenzioni e miti sulla produzione e sul consumo di cibo…
Vuoi sapere perché il tuo centro di formazione ha bisogno di una delle nostre autoclavi?

Vuoi sapere perché il tuo centro di formazione ha bisogno di una delle nostre autoclavi?

Autoclavi TERRA Food-Tech® per centri di formazione, lo strumento essenziale per una corretta formazione pratica Qualsiasi scuola professionale, accademia o…