Il laboratorio condiviso di Tagamanent

VEAMAT, laboratorio condiviso del Comune di Tagamanent
Affare: VEAMAT | Comune di Tagamanent
Fondazione: 2017
Posizione: Tagamanent, Barcellona (Spagna)
Esercizio: Laboratorio condiviso
Distribuzione: Locale
Modello: Autoclave verticale TERRA Food-Tech® CFS-28V

VEAMAT è l’acronimo in catalano di vivaio di aziende alimentare comunale del Comune di Tagamanent . Nasce nel 2017 con l’obiettivo di rilanciare il tessuto produttivo agroalimentare della regione, offrendo a imprenditori e microimprese del settore uno spazio e strutture comuni.

Il laboratorio condiviso VEAMAT permette ai produttori locali di avere un’officina con macchinari professionali senza necessità di investimento iniziale, di avere consigli e soprattutto di poter verificare la fattibilità del proprio progetto prima di realizzarlo autonomamente.

Problema: creazione del laboratorio condiviso

Produttore locale in laboratorio condiviso VEAMAT

“Il successo di questo laboratorio sta nel fatto che nasce dall’esigenza di un gruppo di vicini che voleva svolgere un’attività nel settore primario e si è proposto di costruire un’officina. Dal Consiglio Comunale abbiamo accettato questo progetto come nostro e ci siamo rivolti alle amministrazioni pubbliche superiori per iniziare a svilupparlo.”

Ignasi Martínez, Sindaco di Tagamanent

La preoccupazione principale nel laboratorio condiviso VEAMAT era quella di trovare macchinari professionali e complessi adatti all’uso collettivo.

Sfida: trovare macchinari tecnici resistenti e avere una formazione continua

Trovare macchinari professionali e resistenti per l’uso collettivo e poter avere una formazione adeguata e continua per tutti i membri dell’officina e per le nuove incorporazioni, sono state le principali sfide che il Comune di Tagamanent ha dovuto affrontare durante la creazione di VEAMAT.

Nel caso di macchinari più complessi e professionali come l’autoclave, attrezzatura indispensabile per garantire il rispetto degli standard di qualità in termini di sicurezza alimentare, semplicità di utilizzo e consulenza sono stati fondamentali nella scelta dell’attrezzatura.

Per questo è stato necessario trovare un’autoclave resistente e, se possibile, anche locale, di un’azienda vicina, che permetta loro di creare un legame di fiducia con i produttori locali.

Soluzione: avere un ottimo partner per la produzione nel laboratorio condiviso

VEAMAT è un’iniziativa comunale e, come tale, la spesa deve essere pienamente verificata e investita in modo ottimale. Fin dall’inizio era necessaria un’autoclave resistente e comprendeva il servizio di consulenza tecnica agroalimentare disponibile a risolvere qualsiasi dubbio o incidente.

“Abbiamo l’abbattitore o l’autoclave che mi serve per la disinfezione e per garantire la sicurezza dei processi alimentari con cui lavoro. Senza questo macchinario che è qui, non sarei in grado di realizzare tutta questa gamma di prodotti.”

Marisa Pelaez, produttrice locale di Cor del Montseny

D’altra parte, poiché sono tanti i produttori che la utilizzano e la utilizzeranno, era fondamentale avere un programma di formazione specifico per insegnarne il corretto utilizzo e ottenere così il massimo dall’autoclave e i migliori risultati. Per fare questo, da TERRA Food-Tech ® sono stati proposti diversi corsi, distinguendo tra neo-ammessi con esigenze da principiante e produttori più esperti con domande più concrete e avanzate sull’uso dell’autoclave.

Allo stesso modo, che si tratti di un laboratorio condiviso e comunitario non significa che l’individualità non abbia importanza. Ogni produttore ha determinate esigenze e ogni prodotto ha caratteristiche specifiche. La gamma di produttori e prodotti artigianali che vengono realizzati in VEAMAT è molto ampia e questo richiede una consulenza personalizzata. Grazie ad Albert Monferrer, consulente alimentare che collabora con TERRA Food-Tech ®, i partecipanti a questa iniziativa hanno avuto in ogni momento consulenza e supporto tecnico per la preparazione di conserve e piatti preparati confezionati.

Produttore artigiano in laboratorio condiviso VEAMAT

“I problemi? Bene, Albert Monferrer, consulente alimentare che collabora con TERRA Food-Tech ®, ne ha risolto molti per me. Dal non saper portare una macchina per autoclave all’insegnarmi e facilitare questo lavoro, oltre ad aiutarmi a sviluppare meglio il mio prodotto e migliorare la mia produttività. Sono molto sicura che quando creerò la mia officina, l’autoclave sarà un’attrezzatura indispensabile.”

Ma Àngels Puertas, produttore di Aixada Conservas

Se stai pensando di avviare un’attività conserviera e/o stai cercando maggiori informazioni sui luoghi di lavoro collettivi, nel nostro Blog troverai un articolo su Laboratorio condiviso: un’occasione per lanciare nuovi prodotti artigianali per i produttori locali.

Condividi la storia di successo:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Torna su