Ecoberri: inclusione sociale, solidarietà e sostenibilità sotto forma di conserve

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Quando acquistiamo un alimento trasformato dobbiamo tenere conto di molti fattori. Ad esempio, il gusto, la qualità del prodotto, il territorio in cui è stato prodotto, il processo di produzione, il prezzo, il suo impatto ambientale e sociale e anche la storia dietro il prodotto.

Su questi ultimi tre punti vogliamo condividere con voi la storia di un nostro cliente. Ecoberri ha sviluppato, attraverso la collaborazione tra tre entità, due delle quali sociali, un’intera linea di prodotti con finalità sociali e ambientali. Prodotti che sono anche il risultato della collaborazione e dello scambio di conoscenze ed esperienze.

L’elaborazione di conserve artigianali oltre ad un’attività redditizia, può supporre:

  • Un’opportunità di lavoro per le persone a rischio di esclusione sociale.
  • Il riutilizzo delle eccedenze alimentari, non adatte alla commercializzazione.
  • La promozione di iniziative di economia sociale sostenibile.

Ti invitiamo a guardare il video di presentazione di questa interessante iniziativa sociale:

Le origini delle conserve Ecoberri: Gizartelur, Lapiko Catering e Leartiker

Ecoberri nasce, in primo luogo, grazie a Gizartelur, un’iniziativa di orti sociali per l’autoconsumo creata dalla Vicaria II di Cáritas Bizkaia e da un gruppo di volontari. A loro si è aggiunta l’Area per il Lavoro della Caritas Diocesana, che ha trasformato questa prima idea in un’azienda sociale ed ecologica, dedita alla produzione agroecologica degli ortaggi e dei frutti di bosco. Qualche tempo dopo, con l’obiettivo di consegnare i prodotti a KM0 del giardino Gordexola (situato a Bizkaia), da Gizartelur S.L. nasce l’ecomarca Biozaki.

Il passo successivo è stato quello di creare le conserve gourmet Ecoberri per valorizzare l’eccedenza di materia prima che non poteva essere venduta fresca. Per questo, hanno avuto la collaborazione di Lapiko Catering, una società di inserzione appartenente al settore dell’ospitalità e promossa da Cáritas Bizkaia e Peñascal Koop, con cui avevano già lavorato in precedenza. Lapiko fornisce il know-how, le strutture, le risorse materiali, le ricette e il personale qualificato.

E per completare il cerchio e migliorare la competitività di Ecoberri, Leartiker è entrato a far parte come centro di tecnologia alimentare specializzato nel consigliare e accompagnare le aziende agroalimentari nei processi di innovazione e diversificazione.

Finanziamento per la realizzazione delle conserve Ecoberri

Oltre al grande capitale umano, le conserve di Ecoberri sono state possibili anche grazie al piano di sviluppo rurale finanziato dal Governo Basco per promuovere l’innovazione nella cooperazione, attraverso lo sviluppo di iniziative collaborative innovative lungo tutta la filiera alimentare; e i fondi FEASR (Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale).

Per quanto riguarda gli investimenti in macchinari (celle frigorifere, autoclave e cuocicrema), l’iniziativa Ecoberri ha avuto risorse dal fondo Banco Santander.

Conserve gourmet Ecoberri

“Ecoberri sono conserve gourmet sia per la loro produzione artigianale, senza conservanti né coloranti, sia per le materie prime con cui sono realizzate: frutta e verdura biologica, locale e sana del marchio Biozaki.” Nekane Narbaiza, manager di Lapiko Catering

Le conserve Ecoberri sono prodotte nella cucina centrale di Lapiko, dove hanno un’autoclave TERRA Food-Tech®. Nelle loro strutture dispongono di tutte le cartelle cliniche necessarie, nonché di sistemi di controllo preventivo e di gestione della sicurezza alimentare applicabili all’intera filiera alimentare, dalla fornitura di materie prime biologiche locali alla distribuzione di conserve alimentari. Le strutture, i macchinari e gli strumenti sono approvati per eseguire il processo di trasformazione dei prodotti orticoli in verdure in scatola.

Nella sua preparazione, in ogni momento, cercano di ridurre l’impronta di carbonio acquistando da aziende locali e sostenibili, acquisendo prodotti stagionali, evitando di acquistare prodotti che hanno molti imballaggi o imballaggi eccessivi, gestendo in modo efficiente i rifiuti e controllando l’uso di energia e acqua.

Acquisto di conserve Ecoberri

Attualmente, le conserve Ecoberri possono essere acquistate tramite l’ecotienda online sul sito web di Biozaki e sono disponibili anche nei negozi locali di Bizkaia. Le conserve che, oggi, sono in vendita sono la crema di zucchine, la marmellata di pomodori, la barbabietola grattugiata, la salsa di pomodoro e il succo di mela.

Allo stesso tempo, si sta lavorando su nuove proposte di marmellate, pisto, ketchup, paté di verdure, salse di verdure, chutney di pere e mele e hummus, tra gli altri, con lo scopo di metterli in vendita in formato vetro a metà del 2021.

Ecoberri: conserve con valore sociale, impegnate per l’ambiente e la sostenibilità

Conserve Ecoberri Biozaki

Il progetto Ecoberri dimostra che le conserve gourmet possono essere un’opportunità di business dietro la quale ci sono valori solidi, come la cooperazione tra più soggetti con lo stesso scopo, l’impegno per l’ambiente, la sostenibilità ambientale e il sostegno alle persone in situazione oa rischio di esclusione sociale.

Da TERRA Food-Tech® vogliamo fare eco a questo tipo di iniziative e progetti che aiutano a creare un mondo migliore per tutti. Grazie mille Conserve Ecoberri e tutte le aziende coinvolte per il vostro grande contributo al mondo delle conserve gourmet!

Torna su